Home > Articoli > IL BAGNO TURCO E I SUOI EFFETTI

IL BAGNO TURCO E I SUOI EFFETTI

January 23rd, 2013

ORIGINI

L’origine  di questo trattamento è molto antica e ne riscontriamo traccia già tra gli egizi, greci e romani. Secondo questi popoli il bagno di vapore rinvigoriva e rigenerava sia  il corpo che lo spirito. Dopo la caduta dell’impero romano, gli arabi ripresero questa importante tradizione con dei bagni, chiamati ” hammam “, Simili a quelli romani erano però più piccoli e con un numero di stazioni ridotto.

DESCRIZIONE

Il bagno turco è un trattamento che ha sede in un ambiente chiuso dove l’umidità relativa è molto alta (dal 90 al 100%).  La temperatura interna varia dai 40 ai 60°C ed aumenta procedendo dal basso verso l’alto.La sudorazione diviene meno intensa che in un ambiente molto caldo e secco come può essere la sauna, considerando però che la permanenza è prolungata, il risultato finale spesso è che la quantità di sudore traspirato è superiore.

ll bagno turco ha molti effetti benefici:

Favorisce la circolazione, poiché grazie al calore si ottiene la dilatazione dei vasi sanguigni,  induce una profonda pulizia e purificazione della pelle perché quando in un ambiente il contenuto di vapore è superiore alla quantità d’acqua presente nell’epidermide, si viene a formare sulla pelle uno strato di umidità che apporta calore al corpo, Il quale  provoca l’apertura dei pori con relativo aumento della sudorazione. Il risultato finale di tutto ciò e che l’epidermide diviene così  più luminosa, elastica e morbida al tatto in quanto con il sudore si espellono molte tossine e acido lattico, e si stimola il rinnovamento cellulare. Per migliorare l’effetto di questo trattamento  è molto utile asportare le cellule morte tramite un massaggio con un guanto di crine.

Uno dei grandi vantaggi del bagno turco è anche quello di essere in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario, rendendoci più resistenti alle infezioni. Particolarmente utile nei periodi invernali dove siamo maggiormente esposti alle tipiche malattie di questa stagione.
Il bagno di vapore ha inoltre  un effetto tonificante e rilassante aiutando quindi il sistema nervoso a combattere lo stress e la tensione quotidiana.

Una seduta di bagno turco è consigliata dopo l’attività fisica perché rilassa i muscoli donando una sensazione di benessere. Inoltre riproduce il clima umido dei tropici,e  ha molte meno controindicazioni rispetto alla sauna, perché la temperatura raggiunge i  40 – 60° c. Il vapore svolge una funzione molto importante a livello superficiale ed estetico, depurando la pelle,in più anche a livello delle vie respiratorie, che vengono sottoposte ad inalazioni decongestionanti alleviando raffreddori, mal di gola e tosse. La pratica del bagno turco è molto indicata Anche a persone che soffrono di mal di testa, torcicollo, dolori alla schiena e stress che ne trarranno un beneficio in termine di benessere.
Da non sottovalutare inoltre l’azione molto importante che può avere sul cuore dal momento che un bagno di vapore produce un effetto paragonabile a quello che avviene facendo jogging. Infine il bagno turco accelera il metabolismo, con un conseguente maggiore consumo di calorie.

IL METODO IDEALE PER FARE IL BAGNO TURCO

Per acquisire il massimo beneficio è consigliabile avvicinarsi a questa pratica in modo graduale,e gli effetti positivi del calore gioveranno al vostro sistema cardiovascolare. Si sconsiglia vivamente di effettuare la seduta a stomaco vuoto o troppo pieno da evitare quindi  cibi pesanti o troppo elaborati ,e le bevande alcoliche. Prima di fare il bagno turco si consiglia di sciacquarsi con una doccia calda per far aprire i pori della pelle e per facilitare il rilassamento muscolare. Si consiglia anche,durante l’esecuzione del bagno vapore di asciugarsi il sudore di tanto in tanto per permettere al corpo una sudorazione più efficace. E’ meglio anche mantenere i piedi ben caldi , se non lo sono fate un pediluvio. Per effettuare questa pratica è consigliato  essere nudi o al massimo avvolti in comodi drappi di spugna o di altre fibre naturali. Durante il trattamento, a poco a poco il vostro respiro si farà lento e regolare e dentro di voi sentirete crescere una bella sensazione di calma. Dopo il bagno turco e indubbiamente molto piacevole e tonificante esporsi un poco alla temperatura esterna oppure fare una doccia fresca, la vostra temperatura corporea farà si che trascorrerete piacevoli minuti con una sensazione di fresco benessere. Rientrate quindi nel bagno turco per il secondo passaggio dopo il quale sarà indispensabile rilassarsi anche con un eventuale pisolino, vi risveglierete come nuovi. La posizione naturale e ideale da assumere durante il bagno turco è quella seduta o semi sdraiata frizionandosi dolcemente con un guanto di crine si eliminano le cellule morte stimolando la circolazione sanguigna

LA PRASSI DEL BAGNO TURCO CLASSICO

Avviene generalmente in due tempi: prima si entra in una stanza ricca di vapore acqueo riscaldato dove si sosta per circa 15 minuti; poi si esce e ci si immerge in una vasca piena di acqua fredda per 30 secondi, in alternativa è possibile utilizzare una doccia. E’  possibile  ripetere più volte il percorso a cui seguirà una fase di ulteriore relax di almeno 20 minuti e un massaggio conclusivo.

CONSIGLI E CONTROINDICAZIONI

La terapia  è controindicata quando l’organismo risulta particolarmente debole, in presenza di disturbi cardiocircolatori, di malattie cutanee o veneree. E’ necessario inoltre fare molta attenzione al tempo massimo di tolleranza al calore. Questo tempo è variabile da soggetto a soggetto. Un segnale che il nostro corpo ci trasmette in caso di calore eccessivo è il pulsare delle tempie. Se avvertite questo sintomo uscite immediatamente dal bagno turco, e fate una doccia fredda .

Non mangiare mai un’ora prima del bagno turco, reintegrare sempre i liquidi persi usufruendo di bevande, succhi di frutta o verdure.

N:B::Una pratica che si può associare ottimamente con il bagno turco è sicuramente l’aromaterapia,combinando queste due pratiche si possono ottenere notevoli effetti benefici e rilassanti per la propria persona
Avviene generalmente in due tempi: prima si entra in una stanza ricca di vapore acqueo riscaldato dove si sosta per circa 15 minuti; poi si esce e ci si immerge in una vasca piena di acqua fredda per 30 secondi, in alternativa è possibile utilizzare una doccia. E’  possibile  ripetere più volte il percorso a cui seguirà una fase di ulteriore relax di almeno 20 minuti e un massaggio conclusivo.